PIOVAN GROUP IN BORSA

Quando a quotarsi in Piazza Affari è il coraggio

 

Per Nicola Piovan suonare la campanella di Piazza Affari non ha coinciso solo con il dare l’avvio alle negoziazioni del titolo della sua azienda. Ha significato anche scacciare le tante tensioni con le quali ha dovuto convivere nelle ultime tre settimane, da quando ha annunciato di voler portare in Borsa Piovan Group, il principale operatore a livello mondiale nello sviluppo e nella produzione di sistemi ausiliari di automazione dei processi produttivi per lo stoccaggio, trasporto e trattamento di polimeri e polveri plastiche.

Piovan Group è una delle eccellenze industriali che il nostro Paese è in grado di esprimere: un’azienda famigliare, di solidissime tradizioni, che si è ritagliata un ruolo da protagonista nel mondo, diventando partner delle più grandi multinazionali. Oltre l’80% del fatturato arriva dall’export e più di 150 dei circa 1000 dipendenti si occupano di ricerca e sviluppo. In più, è sostanzialmente priva di debiti. Insomma, per farla breve, è un’azienda che ogni investitore vorrebbe nel suo portafoglio. E però agli investitori i conti economici e gli stati patrimoniali non bastano. Specie a quelli internazionali. Conta anche il cosiddetto rischio-Paese. In questi mesi, purtroppo, quello italiano ha visto modificare il proprio perimetro in modo anomalo e, per molti addetti ai lavori, preoccupante.

Ecco che allora Piovan Group ha dovuto affrontare una doppia sfida: da un lato, conquistare la fiducia degli investitori in relazione ai propri piani di sviluppo;  dall’altro, rassicurarli sulla capacità dell’azienda di sostenere una stagione di turbolenza finanziaria che, specie negli ultimi dieci giorni, si è fatta sempre più vicina. Nicola Piovan e il suo team ce l’hanno fatta. Con “coraggio”, come ha ricordato lo stesso numero uno di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi, salutando l’arrivo sul listino del titolo.

Per noi di Barabino & Partners, aver condiviso questa sfida, aver contribuito a supportare Piovan Group nell’affrontare il percorso di quotazione, lavorando per valorizzarne il posizionamento e raccontarne alla stampa economico-finanziaria la storia, i valori e il know how, è stata una vera soddisfazione.


categorie: